Anima e personalità

9/5/2019

 

 

La Vita è l’Avventura della Coscienza, ed è un’Avventura senza fine!

Questa profonda consapevolezza, che è da raggiungere, da sviluppare e sostenere, crea e mantiene il Sacro Fuoco dell’Entusiasmo, che permette al processo di avvenire in modo a noi favorevole!

 

Se questo Sacro Fuoco si affievolisse rischieremmo di diventare degli automi, dei robot, privi di gusto, senso, gioia, appassendoci e morendo dentro prima di ‘morire fuori’!

 

È necessario approfondire la conoscenza di noi stessi poiché il segreto della Vita è dentro di noi, è nella coscienza che dorme nel profondo di noi stessi. La Vita rappresenta il punto di contatto tra Energia e Materia, noi siamo campi elettro-magnetici immersi in un campo elettromagnetico molto più vasto, quello della terra, quello del sistema solare e oltre.

 

La Psicologia Transpersonale, la Psicosintesi Transpersonale e la Psicoenergetica, come le precedenti correnti della Psicologia Dinamica, sono un prodotto della cultura in cui nascono e si evolvono, rispondendo ai bisogni delle società in cui si diffondono. Dopo la Psicoanalisi e la Psicologia Umanistica, nate nell’Europa Vittoriana la prima (caratterizzata dalla repressione sessuale) e nell’America dell’ipersviluppo tecnologico la seconda (appagante i bisogni primari dell’Essere, che diviene sempre più ‘uomo macchina’ e solo in parte quelli secondari), le Psicologie Transpersonali nascono dalla crisi della cultura materialistica e dall’eclissi del razionalismo Cartesiano e Newtoniano.

 

In un mondo che ha solo parzialmente appagato i bisogni individuali e collettivi legati alla sopravvivenza, l’uomo prende coscienza della sua separazione dal trascendente e dell’impossibilità di trovare risposte al senso ultimo dell’esistenza, in un contesto in cui ‘si crede solo a ciò che si vede o che si tocca’.

 

 

 

Nella separazione dall’Assoluto, dall’Infinito e dal Divino, l’uomo attuale sperimenta un senso di alienazione e di isolamento che sovente si manifesta in una ‘morte dell’anima’ che produce disagio esistenziale e violenza. La patologia più diffusa diviene la ‘patologia spirituale o noetica’, derivante dalla non attualizzazione delle potenzialità umane più elevate, attraverso cui la vita umana si riconnetterebbe alla Vita Universale.

 

L’obiettivo di queste correnti di psicologia si volge alla scoperta e percezione dell’Unità sottostante a qualunque apparente molteplicità. Esse non si limitano per tanto alla ricerca e allo studio della dimensione umana Bio-Psico-Sociale, ma si espandono verso una visione più ampia, aspirando alla comprensione della Totalità della Vita. Non si limitano allo studio di ciò che è oggettivamente verificabile, ma si spingono alla ricerca e sperimentazione delle Realtà Superiori esperibili soggettivamente. Tali esperienze sfuggono, attualmente, ad una codificazione scientifica e sono state sino ad ora considerate nell’area della Mistica e della Metafisica.

 

Le Psicologie Transpersonali ricercano una nuova scientificità aperta alla Visione Intuitiva della Vita oltre che logica. Ricercano una sintesi alla dicotomia razionalismo-irrazionalismo o scienza-fede, aprendo un ponte tra antica saggezza e scienza moderna, nella ricerca comune della realtà trascendente, ma presente nell’immanenza dell’Essere Umano.

 

Proseguendo le ricerche con cui la Psicoanalisi ha indagato il livello ‘profondo’ della psiche, sede degli istinti primari e sviluppando i temi della Psicologia Umanistica che ha portato luce nell’area dell‘Io’, quale centro energetico dell’Essere Umano, la Psicologia Transpersonale e la Psicosintesi si occupano anche del livello ‘alto’ della psiche, l’Inconscio Superiore o SuperConscio, sede delle potenzialità umane più evolute: creatività, intuizione geniale, stati d’illuminazione.

 

Il termine Transpersonale indica ciò che è al di là della persona quale unità bio-psichica, in un piano cognitivo e spirituale che trascende ciò che è razionalmente comprensibile.

 

Tali psicologie ricercano ciò che nella psiche umana riguarda il futuro oltre al passato, le potenzialità superiori oltre alle frustrazioni, l’esperienza spirituale oltre a quelle istintuali. Esse offrono una visione dell’Essere Umano, quale unità bio-psico-energetica (o spirituale), in tensione intorno a un centro di volontà che ne armonizza e sintetizza i piani. Questo centro, l’Io, è il riflesso di un Centro più alto e trascendente, che è il ‘seme’ dell’intera Individualità. L’Io personale non dipende dall’istinto e non è neppure la più alta espressione della natura umana, ma è come il Raggio di Sole che nasce da un più alto e trascendente Sé Transpersonale.

 

 

 

L’Io personale rappresenta per ciò quella relativa e parziale realizzazione del Sé in costante cammino evolutivo. La salute psicologica non è solo uno stato di assenza di sintomi, ma corrisponde alla relativa ed evolvente attualizzazione delle potenzialità umane, latenti nelle vette della psiche.

 

È attraverso questa possibile e progressiva attualizzazione che l’individuo scopre la sua Natura Essenziale e quindi il Compito Esistenziale connesso con la propria vita individuale. In tal modo l’individuo scoprirà sempre più il Senso Universale della Vita stessa, diluendo progressivamente paure, sensi di solitudine, di avversità e lotte, e divenendo sempre più co-creatore della propria esistenza. Il risultato della soddisfazione delle Esigenze Superiori è GIOIA!

 

 

Please reload

PARTE ACCADEMIA EVOLUTIVA! SCOPRI COME ISCRIVERTI
ISCRIVITI ORA!
Categorie articoli
Please reload

TAG
Please reload